Caso del mese - gennaio 2020

Raduan, agnello di 2 settimane

L’agnello soffre di febbre di 41,2°C e gira attorno a se.

Raduan e sua madre erano stati messi nella stalla mezz’ora prima della chiamata a Kometian. Prima Raduan stava sul prato da solo, lontano dal gregge.
Aveva della schiuma al muso e girava intorno a se senza tregua. Le zampe posteriore rimanevano ferme mentre girava in senso antiorario. Il suo corpo era freddo, tremava fortemente e digrignava con i denti.

15 minuti prima della chiamata a Kometian gli è stato somministrato Nux vomica. Dopodiché si è tranquillizzato un poco e non digrigna più i denti.

Raduan è un agnello forte che di solito rimaneva molto vicino alla madre.

La digestione sembra essere normale. Non ha la diarrea e sembra aver bevuto di recente. Non sembra “vuoto”. Il test del “pizzicotto” è in ordine, cioè il turgore della pelle è normale. Le membrane mucose (occhi e muso) sono molto rosse.

Su consiglio della consulente di Kometian a Raduan viene somministrato Belladonna e Nux vomica alternando. Siccome Nux vomica ha provocato un lieve miglioramento conviene continuare con questo rimedio.

 

 2a chiamata il mattino seguente

Raduan sta molto meglio ma non ancore del tutto bene. La temperatura corporea attuale è 39,1°C. Le membrane mucose hanno di nuovo un aspetto normale. Raduan ha provato a bere ma si è allontanato senza farlo. Ogni talvolta trema ancora. Ormai gira intorno a se con tutte e quattro le zampe ma è anche in grado di stare fermo. Attualmente è sdraiato accanto alla madre. Ha tuttora la testa un po’ bassa e certe volte sembra come disorientato. Le orecchie non sono alterate.

Consiglio: continuare con Belladonna. Caso mai a mezzogiorno un’altra volta Nux vomica (se dopo Belladonna risulta solo un lento miglioramento)

 

3a chiamata due giorni dopo

Lo stato generale è buona ma Raduan ha di nuovo la febbre, 41,1°C. La superficie corporea è calda, ma in modo normale (è uguale a quella del fratello sano). Il suo comportamento è normale. Il giorno prima le membrane mucose sono state di nuovo tutto rosse, oggi meno.

La consulente consiglia di somministrare Calcium carbonicum come rimedio complementare.


Feedback una settimana dopo:

Da duo giorni Raduan sta di nuovo sul prato. Sembra stare bene. Tuttavia è molto tranquillo ma segue sua madre senza difficoltà.

Consiglio: somministrare un’altra volta Calcium carbonicum.

 

Ulteriore feedback un mese dopo (l’allevatrice scrive):

“Il problema della malattia acuta è stato risolto. Però l’agnello ha perso il suo legame forte con la madre. Segue la madre e il fratello, ma gli viene anche dato il biberon. La sua crescita è visibilmente ritardata. Ma sembra un miracolo già per se che sia sopravvissuto a questa malattia.”


Osservazioni sul caso:

Raduan è un caso molto critico per curarlo soltanto con l’omeopatia. La febbre alta e l’attività motoria ripetitiva (wondering) sono indizi per un’infezione cerebrale. La prognosi era riservata. Sia la consulente che l’allevatrice erano consapevoli di questo e ne hanno discusso apertamente. La consulente stessa è veterinaria e ha seguito già dei casi simili. Quindi era consapevole di quello che faceva e della sua responsabilità. Era sempre in stretto contatto con l’allevatrice e si erano messe d’accordo sul da farsi in caso di peggioramento e del quando il feedback doveva essere dato. Era anche stato discusso di chiamare un veterinario. Questo sarebbe anche avvenuto se i rimedi non avrebbero fatto effetto entro poche ore.

 

 
 
 

Previsione - febbraio 2020

Vitello di razza bruna originale soffre di mal di orecchie.


Archivio: